Città metropolitana

Scuola e tpl, “facilitatori” confermati anche questa settimana

Share
CONDIVIDI
martedì 19 Gennaio 2021

Lo ha comunicato la Città metropolitana di Firenze. Circa 21mila gli studenti delle superiori rientrati in classe.

La Città Metropolitana di Firenze grazie al piano coordinato dalla Prefettura e concordato con i Comuni e il mondo della scuola, ha garantito il rientro a scuola del 50% dei circa 43mila studenti delle scuole superiori.
Il piano prevede il coinvolgimento su tutto il territorio della Città Metropolitana fiorentina di oltre 200 operatori al giorno: 62 unità delle Polizie municipali, 4 della Polizia provinciale della Metrocittà, 45 steward privati, 14 “facilitatoridelle aziende di trasporto e oltre 80 volontari della Protezione civile, nonché l’impiego di oltre 20 pattuglie delle forze dell’ordine (Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza) in modalità dinamica, per un totale di circa 50 unità.
«Teniamo a sottolineare con particolare gratitudine l’impegno dei volontari della protezione civile senza il quale il Piano non avrebbe potuto centrare l’obiettivo che si è dato – ha spiegato Francesco Casini, consigliere delegato della Metrocittà alla Mobilità – Dall’altro lato accanto alla fondamentale presenza delle polizie municipali e forze dell’ordine, degli steward attivati con il sostegno della Regione con funzione anti-assembramento, va rilevata quella altrettanto necessaria dei ‘facilitatori’, personale esperto delle aziende dei trasporti che alle fermate permette un ulteriore controllo e regolamentazione delle salite a bordo dei mezzi».
Per questo motivo, con fondi propri, la Città Metropolitana di Firenze ha così deciso di prorogare per un’altra settimana, a partire dal 18 gennaio, l’incarico ai 14 “facilitatoridelle aziende di trasporto. Contemporaneamente viene confermato fino al 13 febbraio il progetto degli steward con il sostegno finanziario della Regione.
L’obiettivo del Piano era ed è quello di agevolare i flussi in entrata ed uscita dalle scuole, evitare la formazione di assembramenti e permettere l’ordinata fruizione dei mezzi pubblici, garantendone il riempimento secondo le percentuali previste.

Marco Gargini

Tags:
<