Città metropolitana

Scuola, riorganizzato il Tpl in vista del rientro in classe

Share
CONDIVIDI
martedì 5 Gennaio 2021

329 i bus aggiuntivi che affiancheranno i 2700 normalmente attivi in tutta la Toscana

Tutto era pronto in Toscana per tornare in classe già il 7 gennaio. Poi il consiglio dei ministri nella notte tra lunedì 4 e martedì 5 ha rinviato l’apertura in presenza delle superiori all’11 gennaio, sempre con il 50% degli studenti. Elementari e medie invece tornano in classe il 7 gennaio.

Quello per far rientrare a scuola gli studenti delle superiori in sicurezza è un lavoro di squadra che ha visto coinvolte Regione Toscana, Ufficio Scolastico Regionale, Città Metropolitana di Firenze insieme alle altre province, ai Comuni, ai prefetti e alle aziende del trasporto pubblico. Con la campanella partirà la campagna “Scuole sicure”, con tempi brevi per i tamponi e procedure rapide di tracciamento dei contatti con casi positivi, così da fermare per tempo possibili focolai. Al via anche una campagna di screening mirata nelle scuole stesse.

Il fronte più caldo è quello dei trasporti: 329 i bus aggiuntivi che affiancheranno i 2700 normalmente attivi in tutta la Toscana. Lo stanziamento regionale è di 4 milioni. Quarantasette i nuovi bus per gli studenti nella sola Città Metropolitana di Firenze. Con il progetto “Ti accompagno”, poi, alle fermate nei pressi delle scuole saranno presenti tutor che indirizzeranno i flussi di ragazzi evitando possibili criticità.

Damiano Fedeli

Tags: