Città metropolitana, comuni, Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino, il co-working e i progetti per il 2021

Share
CONDIVIDI
venerdì 19 Febbraio 2021

La riqualificazione di edifici storici, la tramvia, il centenario di Alfredo Martini, ma anche originali progetti di co-working: così Sesto affronterà il 2021

La fine dei lavori al liceo Agnoletti all’interno del Polo scientifico universitario, la riqualificazione di edifici storici come il Palazzo Pretorio, la superciclabile che arriverà fino a Prato, il grande obiettivo di portare in centro la tramvia e naturalmente la massima attenzione possibile a chi ha sofferto di più in regime di pandemia. Sesto Fiorentino si prepara così ad affrontare il 2021, l’anno del centenario dalla nascita di un grande sestese come Alfredo Martini, che il Comune vorrebbe onorare con il passaggio del Giro d’Italia su queste strade.
Da un punto di vista economico, in molti conoscono il grande polo industriale che ovviamente resta il vero motore produttivo di questo territorio, in pochi però sanno che Sesto ospita quella che è la realtà di co-working più grande d’Europa. Zoworking infatti è un complesso innovativo da 84 mila metri quadri che prevede sale riunioni, spazi per eventi, showroom, aree per la formazione hi-tech, un enorme magazzino per il packaging e la distribuzione e perfino ristorante e barbiere.
Al tempo stesso, a due passi dal municipio, è nato il Centro Commerciale Naturale di Sesto, ovvero una associazione di esercizi commerciali pensata per valorizzare e salvaguardare le potenzialità commerciali e culturali del centro storico.

Leonardo Bardazzi

Tags: