bagno a ripoli, Città metropolitana, comuni, greve in chianti

Variante alla Sr222 Chiantigiana, primo lotto pronto entro fine 2024

Share
CONDIVIDI
giovedì 8 Febbraio 2024

Le immagini del varo del Ponte sul Borro delle Argille

.
.
La Variante di Grassina diventa realtà: l’inaugurazione del primo lotto è stimata per la fine dell’autunno del 2024.
L’opera, suddivisa in due lotti appaltati alla ditta Rosi Leopoldo, ha nel complesso un valore di 38 milioni di euro, finanziati da Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze (stazione appaltante) e Comuni di Bagno a Ripoli e Greve in Chianti. Sono in corso quindi i lavori per il primo lotto, compreso tra Ponte a Niccheri e Ghiacciaia sulla strada che conduce verso San Polo in Chianti, che serve la zona artigianale di Scolivigne, dove si trovano importanti aziende come Fendi, Scervino, Celine e molte altre.
Dopo il varo del viadotto Niccheri, è stato eseguito quindi lo spettacolare varo del Ponte sul Borro delle Argille, anche alla presenza di rappresentanti delle istituzioni e di tecnici, proprio nel momento in cui il Tribunale ha riconosciuto alla Città Metropolitana di Firenze il diritto all’importo stabilito con la polizza fidejussoria per i mancati lavori da parte della ditta che aveva vinto precedentemente l’appalto. “I 2 milioni e 900 mila euro che saranno erogati alla Metrocittà – annuncia il Sindaco metropolitano Dario Nardella – serviranno a finanziare il secondo lotto di lavori della variante, opera attesa dalla popolazione e prioritaria nell’azione di governo del nostro ente, la cui azione ha consentito dopo tanti anni di sbloccare una situazione ingessata. Nonostante le difficoltà che abbiamo incontrato dopo avere deciso e assegnato i lavori, quest’opera diventa realtà”.

Per quanto riguarda il secondo lotto della Variante, che va verso il Chianti, il progetto e la gara sono già espletati. Entro la fine del collaudo del primo lotto, partiranno i lavori del secondo.
.
Agnese Fedeli

Tags: