Città metropolitana, Scandicci

Variante di San Vincenzo a Torri, continua il cantiere

Share
CONDIVIDI
martedì 17 Novembre 2020

L’importante opera, fondamentale per far defluire il traffico dalla frazione scandiccese, si lega all’intervento per un nuovo sistema di laminazione delle piene della Pesa.

Proseguono i lavori per la costruzione della variante di San Vincenzo a Torri iniziati nel dicembre 2018. La nuova strada, lunga 1.326 metri per 10,5 di larghezza, correrà parallela tra il fiume Pesa e la provinciale 12, la via Empolese, alle spalle della frazione scandiccese. Non solo: oltre alla variante è in fase di realizzazione un nuovo sistema di laminazione delle piene della Pesa. Una scelta, quella dell’integrazione delle due opere, fatta per ottimizzare tempistica, risorse economiche e impatti sul territorio.
Il costo complessivo dell’opera è di 7.560.000 euro a carico della Città metropolitana di Firenze con un cofinanziamento di 1,5 milioni di euro da parte del Comune di Scandicci, con mezzo milione da finanziamento regionale servito per gli espropri.
La nuova strada costituisce il proseguimento della variante di Ginestra Fiorentina, ma sarà connessa alla viabilità storica grazie a due rotatorie: una in corrispondenza dell’inizio della variante ginestrina, l’altra prima dell’abitato di San Vincenzo provenendo da Cerbaia.
Nel progetto sono fissate diverse opere idrauliche, tra cui la riprofilatura del fosso delle Fonti e del borro del Lago che affluiscono nella Pesa nel tratto interessato dai cantieri, la sistemazione come pertinenza fluviale della fascia compresa tra l’infrastruttura stradale e la Pesa, oltre che una soglia in alveo della Pesa. Verranno costruiti anche gli attraversamenti dei due fossi oltre ad un sottoattraversamento pedonale in corrispondenza del campo di calcio, con rampa con pendenza ridotta per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Marco Gargini

Tags: