firenze

Di mano in mano, il presidio del CNA metropolitana e l’asta benefica per Santa Maria Nuova

Share
CONDIVIDI
lunedì 7 Dicembre 2020

Gli artigiani del Cna Firenze sono scesi in piazza per chiedere tutela, attenzione e sostegno, ma anche per lanciare l’asta solidale “Di Mano in mano”, nella quale saranno in vendita oggetti dell’artigianato artistico locale. Con loro c’era anche l’assessore alle attività produttive di Firenze, Federico Gianassi

Di mano in mano, ovvero una catena solidale per affrontare la pandemia e porre l’attenzione sulla crisi dell’artigianato. Gli artigiani del Cna Firenze, disposti simbolicamente a goccia, come il classico elemento che può far traboccare il vaso, sono scesi in piazza per ribadire il patrimonio artistico e sociale che rappresenta l’artigianato e per chiedere tutela, attenzione e sostegno in questo momento di crisi profonda del settore. Ma in Piazza Signoria, sfidando il maltempo, gli artigiani di Firenze, Empoli, Mugello, Valdarno e in generale dell’intera città metropolitana, hanno anche lanciato un’iniziativa benefica, che offre oggetti artigianali attraverso un’asta on line nel gruppo Facebook chiamato “dimanoinmano”, i cui proventi saranno donati in beneficienza all’ospedale di Santa Maria Nuova Con gli artigiani, in piazza, c’era anche l’assessore alle attività produttive di Palazzo Vecchio Federico Gianassi, al quale gli artigiani che rappresentavano le 1600 imprese del Cna metropolitano, hanno consegnato un memorandum con su scritto di come l’artigianato artistico sia il custode degli antichi mestieri e di come la pandemia lo abbia messo in ginocchio.
Leonardo Bardazzi

Tags: