Città metropolitana, comuni, greve in chianti

Piccoli Musei: il Museo d’arte sacra di Greve in Chianti

Share
CONDIVIDI
domenica 27 Dicembre 2020

Nell’ex convento francescano, dal 2002 ha sede il museo di arte sacra San Francesco

Da questa terrazza panoramica si gode uno scorcio insolito su Greve in Chianti. Quassù, in estate si tengono spettacoli teatrali e concerti. Non sono i soli motivi per salire sulla collina a pochi passi dalla piazza del paese, nota a tutti gli amanti del vino e della ristorazione. Qui, infatti, nell’ex convento francescano, dal 2002 ha sede il museo di arte sacra San Francesco, raccolta d’arte e archeologia piccola ma significativa. Si cammina fra gli ambienti del convento, come l’ex sacrestia, e si trovano opere come questa croce reliquiario in cristallo di Rocca. Un pezzo raro, fatto a Venezia nella seconda metà del Trecento. O come questo dipinto sul vetro del cinquecento, un San Silvestro. E ancora questa Assunta fatta nel Cinquecento da Francesco Curradi. La Madonna del Rosario del Seicento di Francesco Boldrini. Oppure l’ottocentesca Santa Rosa attribuita a Michele Gordigiani. Fra i pezzi anche la Pace, intaglio in avorio realizzato nel Trecento dalla bottega fiorentina degli Embriachi, specializzata, quando non aveva materie più preziose, a intagliare anche l’osso. Già, l’arte di arrangiarsi con gli elementi più poveri. Ad esempio questa Madonna di Nanni di Bartolo del Quattrocento fu fatta in stucco dipinto, ma l’effetto è sicuramente di un materiale più prezioso. La collezione fa parte del sistema museale del Chianti e del Valdarno fiorentino. La sezione archeologica è attualmente in fase di risistemazione.

Damiano Fedeli

Tags: