Città metropolitana, comuni, Pontassieve

A Pontassieve arriva una nuova pistaciclopedonale

Share
CONDIVIDI
martedì 13 febbraio 2018

Grazie al Bando Periferie il centro storico sarà collegato al Parco “De Andrè”

Il Comune di Pontassieve guarda allo sviluppo della mobilità sostenibile e lo fa con una pianificazione che nei prossimi anni porterà la cittadina posta alla confluenza tra i fiumi Sieve ed Arno a dotarsi di numerosi chilometri di piste ciclabili e ciclopedonali
Grazie al Bando Periferie Urbane finanziato dal Governo, e a cui i Comuni fiorentini hanno partecipato insieme alla Città Metropolitana, è stato stanziato un finanziamento di 300mila euro che porterà alla realizzazione del collegamento ciclopedonale tra il Parco De Andrè e il centro storico di Pontassieve. Un progetto che va ad inserirsi in un contesto più ampio. L’amministrazione Comunale, come ha spiegato il sindaco, ha infatti deciso di sviluppare un ambito, quello della mobilità ecosostenibile, a cui sta lavorando già da tempo e che è ritenuto di importanza strategica per il territorio.

Si collegherà così il centro storico al lungo Sieve attraverso gli antichi vicoli per raggiungere poi proprio la futura Ciclopista dell’Arno, finanziata e in fase di studio da parte della Regione e progettata nel tratto da Incisa a Pontassieve dai tecnici comunali di Pontassieve. Un’occasione che è stata colta al volo e che, come ha spiegato il Primo Cittadino, servirà per valorizzare la particolare posizione della cittadina e che renderà ancor più semplice l’accesso al Parco Fluviale.

L’obiettivo di questo nuovo percorso è quello di unire la qualità della vita e la sostenibilità ambientale dell’abitato di Pontassieve. In questo senso un nuovo progetto permetterà in futuro di collegare la rete di piste ciclabili alle scuole del territorio. Questo sfruttando un altro bando che avrà come proposito quello di garantire ai bambini di potersi recare a scuola in bicicletta in sicurezza, oltre a regalare nuovi spazi alla cittadinanza per passeggiate e tempo libero e offrire un percorso importante dal punto di vista turistico.

Nicola Giannattasio

Tags:
Back to Top